I gelato migliore è a portata di mano

sorbetto-su-stecco

Naturale, economico, con poche calorie. Facilissimo da fare (basta un frullatore) ma soprattutto VERSATILE.

Chi non ha una vaschetta di gelato in frigorifero, soprattutto d’estate? Di quelle formato famiglia, che poi sono attaccate nottetempo col cucchiaino per mangiarne solo un po’ – mica sporco una coppetta per una cucchiaiata – e invece ci si ritrova col mal di pancia per averne mangiato mezzo chilo?
Ora basta!
Serviranno: formine per fare ghiaccioli in casa e formine in silicone per fare sorbetti. Un frullatore, anche a immersione, di quelli semplici semplici. Fantasia scatenata.

Ghiaccioli (con segreto)

Al caffè, agli sciroppi (ci sono anche quelli senza zucchero), al latte (anche vegetale), ma soprattutto alla frutta: basterà frullarla (senza acqua aggiunta) e versare il contenuto nella formina per ghiacciolo o sorbetto. La frutta frullata spesso non ha bisogno di essere zuccherata, e il ghiacciolo all’anguria, fatto proprio di sola anguria, è buonissimo. Ma anche mix di frutta oppure frutta + verdura.
Segreto: i ghiaccioli sono buoni così, ma al frullato si può aggiungere una puntina di magnesio in polvere contro la stanchezza, o altri sali minerali (in piccola quantità non modificheranno il sapore) oppure semi o spezie: semi di chia, zenzero fresco, foglie di menta e basilico tritate, per esempio. Il ghiacciolo melone e pepe è una raffinatezza, mentre quello cetriolo e menta tritata è meraviglioso, e non solo da mangiare: anche da passare sul viso come maschera astringente o sulle gambe come rinfrescante!

Gelato morbido in sorbetto o su stecco

Chi vuole la morbidezza rischia pochissime calorie in più rispetto al ghiacciolo normale e non ha bisogno di aggiungere zucchero. Banane, fichi, avocado, cocco, magari con l’aggiunta di noci o semi, frullati con il minimo di acqua necessario o con il minimo di latte, anche vegetale, diventano dei morbidi sorbetti da mangiare su stecco o come dessert. Anche in questo caso spazio alla sperimentazione. Alla frutta frullata si può aggiungere latte,  yogurt, ricotta, burro di cocco, panna, e così via salendo in calorie, ma con una sola banana e mezzo bicchiere di latte di soia naturale si fanno 4 gelati su stecco morbidi e dolci, da meno di 50 calorie l’uno. Aggiungendo pepe rosa o cannella o un pizzico di cacao in polvere alla banana si avrà un gelato su stecco molto particolare. Se il colore non attira, basta aggiungere 3 fragole al frullato.

Il tempo necessario per preparare tutto questo è minimo. Si può provare ogni volta una combinazione diversa. Ai bambini piace.
Per gli adulti goderecci ci sono i ghiaccioli ai pezzettoni di frutta annegati nel prosecco, o il ghiacciolo al vino rosso e peperoncino.

Gelato confezionato con oli idrogenati addio. Salute e risparmio, welcome.

SCOPRI VISTONIC!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *